GENIUS Olympiad 2018

Luogo: Oswego, Stato di New York
Coordinate: 43° 28′ N, 76° 30′ W
Condizioni atmosferiche: 17 °C, vento da nord a10 km/h, umidità 85%
7:00 AM, 11 Giugno 2018


Oro per la musica di Monet! Ecco la GENIUS Olympiad 2018

È mattina e nella Cooper Dining Hall c’é chi ancora si sta riempiendo la ciotola di cereali Froot Loops. Fuori, la lancetta dell’orologio principale della State University di New York a Oswego si sposta sulle 7:00 – la GENIUS Olympiad 2018 è officialmente aperta. Finalisti provenienti da tutto il mondo si ritrovano per la prima colazione e si preparano per i prossimi cinque appasionanti giorni nella grande Halle dell’università.

Tra di loro ci sono anche Nina e Coralie dalla Svizzera, che in Aprile 2018 si sono messe in evidenza al Concorso Nazionale con i loro progetti innovativi. Ora, ad appena due mesi di distanza, con i loro costumi tradizionali svizzeri si mescolano bene tra i costumi variopinti degli altri partecipanti provenienti da tutto il mondo. Ma se i costumi sono diversi, la motivazione e l’entusiasmo sono gli stessi per tutti i ragazzi nella sala: assieme per comprendere meglio l’ambiente.

Loro, i leaders del futuro, durante i prossimi cinque giorni svilupperanno assieme degli appassionanti progetti e avranno la possibilità di confrontarsi ulteriormente con la problematica ambientale. Dopo l’inizio ufficiale nella Cooper Dining Hall, questa olipiade è un susseguirsi di eventi entusiasmanti: un’escursione alle cascate del Niagara, molti momenti dove sviluppare progetti, un evento ice-breaking e per finire la cerimonia di premiazione, dove i progetti migliori ricevono ambiti riconoscimenti.

I lavori di Nina e Coralie si aggiudicano tre medaglie. Per Nina, una medaglia d’oro nella categoria “musica” e una di bronzo nella categoria “arte”. Il lavoro di ricerca di Coralie ottiene invece una menzione nella categoria «Environmental Quality».

Congratulazioni ad entrambe! Stay curious.

 

I due progetti

Nina Caviezel (sinistra): «Monet’s Music: Setting three Impressionist Paintings for Piano”.

Coralie Vischer (destra): «Comparison of the biodegradability of compostable bags and their potential as a replacement for nondegradeable single use plastic bags”.

Impressioni